• 15

    luglio

  • Ora: 21.30
  • Luogo: Museo Archeologico
didone

Didonis Fabula

La tragedia di Didone dall'epos al teatro - Prima nazionale


presenta

Vanessa Gravina

e

Leandro Amato

con

Marco Marelli

in

DIDONIS FABULA

La tragedia di Didone dall’epos al teatro

Drammaturgia di Michele Di Martino dall’Eneide di Virgilio

Regia di

Federico Vigorito

________________________________________
Durata spettacolo: 60 minuti
Numero atti: uno
________________________________________

Nel libro quarto dell’Eneide, la passione di Didone nei confronti di Enea viene definita da Virgilio vulnus fin dal secondo esametro: per il poeta mantovano tale passione è, infatti, causa di una ferita profonda, tremenda, alimentata nelle vene, sostenuta da un fuoco cieco: il sentimento d’amore trafigge improvvisamente la regina cartaginese, la devasta tragicamente, la infiamma in ogni frammento del corpo e dell’anima, agisce come un carnefice spietato, inesorabile.
La fatale vicenda è una vera e propria fabula tragica, la Didonis fabula, inserita da Virgilio come una cothurnata nel corpo del poema: è una tragedia di canto e movimento sul crudele, ineluttabile vulnus d’amore, i veteris vestigia flammae, i segni di una fiamma antica mai del tutto spenta nel cuore della donna.
Il vulnus e la vetus flamma sono insieme i fili conduttori della trama, cardini di ogni scena, essenza di ogni azione e sviluppo narrativo: noi cercheremo di mettere in scena, dare una forma teatrale alla storia di Didone, nel tentativo di percorrere la fenomenologia stessa dell’incanto e del tormento amoroso. Didone ama con tutta se stessa, ama a dismisura, ama fino a morirne, ma invoca con sdegno e apertamente una furiosa e fatale maledizione su Enea e sulla sua discendenza.
Qui la voce narrante, con una rielaborazione del testo originale, guida gli spettatori all’interno della vicenda, presenta i protagonisti e definisce i contorni della storia. L’impianto drammaturgico è classico, ma cerca di tratteggiare maggiormente la «psicologia» di Didone ed Enea, operando in alcuni momenti una più profonda riscrittura del testo virgiliano.
La pagina letteraria si trasferirà, dunque, nella fabula drammatica, secondo le esigenze più consone al palcoscenico, per offrire al pubblico una fruizione più diretta dell’arte immortale del genio virgiliano.

 

UFFICIO TEATRO

Giampaolo Bernabini - Istruttore Servizi Culturali e Turistici Largo Alcide De Gasperi, 9 - 47027 Sarsina FC
Tel. 0547 94901Fax 0547 95384
cultura@comune.sarsina.fc.it
organizzazione@plautusfestival.it

UFFICIO BIGLIETTERIA

Aperto dai primi giorni del mese di luglio fino al termine del Festival

Alessandra Bagaglia
Via IV Novembre, 13 - 47027 Sarsina FC
Tel./Fax 0547 698102
info@plautusfestival.it